2014, n. 92 - III Rivista AIAF online

* La presente pagina potrebbe contenere allegati visibili ai soli soci ed abbonati previa autenticazione tramite il form di login

La qualità del reporting è una delle leve strategiche chiave dell’efficienza di un’organizzazione, sia per avere sotto controllo le leve della gestione e la capacità di risposta alla competizione, sia per poter comunicare con trasparenza i messaggi voluti agli stakeholder. In questa cornice assume rilievo decisivo la scelta del report integrato, ovvero di un unico documento in grado di includere le principali informazioni già presentate in diversi documenti.

Dal 2012 Generali Group ha scelto l’approccio one report sposando la filosofia dell’ Internal Integrated Reporting, fonte informativa verso l’esterno (investitori, analisti e comunità finanziarie) ma con forti potenzialità di utilizzo ai fini interni, in materia di accountability e stewardship aziendale.

Il socio Andrea Gasperini, tra i promotori dell’Integrated Reporting proposto in sede internazionale dall’IIRC ha intervistato per la Rivista Aiaf il dottor Massimo Romano, Head of Group Integrated Reporting and Cfo Hub di Generali Group, uno straordinario documento in materia di Integrated Thinking.

In materia di bilancio Emanuela Fusa dedica un’analisi approfondita al tema della “continuità aziendale”, terreno talvolta infido ai danni di creditori e del mercato, con un occhio di riguardo al tema dell’elusività, sempre in agguato.

L’ottimismo non è stato uno dei protagonisti dell’assemblea del Fondo Monetario Internazionale. Complici le paure evocate da Ebola e le tensioni geopolitiche, gli incontri sono stati dominati dal timore che l’economia globale sia ancora troppo debole per permettersi il ritorno dei tassi a livelli “normali”. Ma anche dal paradigma della “stagnazione secolare”, ovvero la tesi già avanzata negli anni Trenta per cui tassi di interesse prossimi allo zero non sono in grado di ripristinare la piena occupazione. Del resto, già prima dello scoppio della crisi del 2008, come ha notato in un intervento dello scorso settembre (che ripubblichiamo) il governatore Ignazio Visco, erano presenti i sintomi di una frattura epocale, cui non è affatto estranea l’innovazione tecnologica. Al tema della “stagnazione secolare” sono dedicati gli interventi di Lawrence Summers, cui va il merito di aver riproposto la teoria avanzata da Alvin Hansen negli anni Trenta, e di Paul Krugman, entrambi tratti dall’e-Book dedicato da Vox.eu. 

E’ un momento di grande incertezza sui mercati finanziari, segnato dal ritorno della volatilità su tutti i mercati e su tutti gli assets, dall’equity alle commodities, come rileva l’analisi tecnica del team di Alessandro Magagnoli. Una congiuntura a tutto stress in cui può tornare prezioso il richiamo a non fidarsi troppo del “pensiero magico”. 

Infine, pensiamo di far cosa grata proponendo un focus sul caso Germania, ovvero l’improvvisa frenata dell’economia tedesca. Al proposito, pubblichiamo il reportage tratto dal magazine più prestigioso d’oltre Reno: Der Spiegel. La scelta è dovuta all’interesse che sta suscitando il best seller “La grande illusione tedesca” dell’economista Marcel Fratscher, braccio destro del ministro Siegfred Gabriel, sui risultati della politica dell’austerità in Germania. Contiamo di poter proporre nel prossimo numero un’intervista allo stesso Fratscher.

Editoriale
Le armi di Draghi non fermano la stagnazione secolare a cura della Direzione
Integrated Report
Internal Integrated Thinking: l’esperienza del Gruppo Generali di Andrea Gasperini, Federica Doni e Massimo Romano
Integrated Report
Intervista a Massimo Romano Head of Group Integrated Reporting and CFO HUB di Andrea Gasperini, Federica Doni e Massimo Romano
Valutazione
La “continuità aziendale”, la redazione del bilancio e la tutela degli interessi coinvolti di Emanuela Fusa
Dossier Stagnazione secolare
I costi a lungo termine della Grande Recessione di Ignazio Visco
Dossier Stagnazione secolare
Quando i tassi a zero non bastano più a creare lavoro di Lawrence Summers
Dossier Stagnazione secolare
Quattro punti di domanda sulla grande crisi di Paul Krugman
Psicologia e business
Il pensiero magico, quando la troppa fiducia tradisce l’operatore di Roberto Zagatti
Analisi Tecnica
Tendenze e prospettive per l'ultimo trimestre 2014 di Alessandro Magagnoli, Claudia Cervi e Antonella Nava
Dossier Paese
Germania, la grande illusione Tratto da Der Spiegel