Osservatorio ESG

Lunedì, 29 Maggio, 2017

DIECI IDEE SOCIAL RESPONSIBLE ALLL'OMBRA DELLA LANTERNA

Presso la sede di Palazzo della Meridiana si è tenuto il giorno 26 Maggio 2017 per il terzo anno nella città di Genova, grazie alla partnership con ETIClab, un incontro del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale, il più importante evento in Italia dedicato alla responsabilità d’impresa, denominato L’Arte della Sostenibilità. Nel corso della riunione plenaria sono stati presentati dieci casi ed esperienze di buone pratiche del territorio genovese con moderatore Daniela Congiu, presidente di Mixura Corporate Equity Markets, e di seguito viene presentata una sintesi degli interventi che sono stati fatti.

Apertura dei lavori: Benvenuto, Introduzione e Saluto delle istituzioni

  • Paolo Bassetti, Presidente ETIClab 
  • Rossella Sobrero, Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale
    Cultura ed arte sono importanti ma il concept dell’evento è la bellezza di fare bene affrontando le sfide che sono state poste dalle Nazioni Unite con l’Agenda 2030. Il Salone della Csr si è posto l’obiettivo di organizzare 8 tappe in Italia per presentare i principi della sostenibilità con il format di dieci testimoni che in dieci minuti e dieci slide a disposizione presentano le loro buone pratiche.
    Per molte imprese la CSR è entrata nella strategia e il cambiamento è evidente tuttavia non basta solo fare bene ma importante è l’urgenza.
  • Giovanni Mondini, Presidente Confindustria Genova
    Con piacere viene evidenziata una elevata partecipazione da parte dei giovani ed una loro attenzione ai temi della sostenibilità. L’obiettivo è quello della creazione del profitto che viene impiegato in investimenti e nell’economia e quindi è una spinta per la crescita.
  • Beppe Costa, Camera di Commercio di Genova
    Fondamentale è l’integrazione con il territorio e forte è l’impegno della Camera di Commercio di Genova per far comprendere l’importanza della sostenibilità. Non si tratta solo di sostenibilità ambientale ma è anche etica e i comportamenti orientati al territorio.
  • Rossana Revello, Presidente Gruppo tecnico RSI Area Politiche industriali Confindustria
    Su iniziativa del presidente di Confindustria Vincenzo Boccia si è verificata una importante svolta e la RSI è stata inserita all’interno del dialogo della politica industriale in quanto elemento di competitività per le imprese che devono aumentare gli investimenti in attività intangibili. Andare verso una economia sostenibile non è una scelta ma è un dovere ed una responsabilità nei confronti delle generazioni future.
    Con riferimento agli obiettivi posti dalla Nazioni Unite nell’Agenda 2030 l’attenzione di Confindustria è focalizzata su SDG numero 8 “Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti”, su SDG numero 9 “Costruire infrastrutture resilienti e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile” e particolare enfasi viene data al SDG numero 10 “Ridurre l’ineguaglianza all'interno di e fra le nazioni” con la finalità di stimolare politiche di governo su questi temi in modo da fare ordine sui temi che sono di reale interesse per le imprese e creare opportunità di networking e di benchmarking. L’obiettivo è quello di dare un futuro alle imprese.

Dieci al cubo 10 temi per dieci testimoni

Daniela Congiu, moderatrice della tavola rotonda, indica l’importanza dei valori condivisi che hanno un impatto sul territorio relativi alla responsabilità sociale d’impresa che prestano attenzione sia agli aspetti sociali sia a quelli ambientali e alle nuove tecnologie digitali.

  • Cultura e sviluppo locale con Luca Borzani, Fondazione Palazzo Ducale
    Palazzo Ducale di Genova si affaccia su due piazze si pone l’obiettivo di fare cultura e di misurarsi sempre con il cambiamento e consentire a tutti di comprenderlo. Questa è una responsabilità che Palazzo Ducale ha nei confronti della città di Genova per stimolare una crescita economica, verso la comunità per il patrimonio artistico e la conoscenza e nei confronti dei valori che costituiscono il vivere civile.
    Obiettivo è quello di valorizzare le eccellenze del territorio senza cadere nei localismi attraverso una pluralità di linguaggi che sono essenziali per uno sviluppo della cultura. 
  • Responsabilità sociale di territorio con Paola Carbone, Camera di Commercio di Genova
    Importante è la responsabilità sociale verso il territorio e la Camera di Commercio di Genova è in prima linea per contribuire a creare percorsi di sviluppo economico, smart, innovativi, sostenibili ed inclusivi. Attenzione viene posta alla responsabilità sociale, economica ed ambientale per creare smart community guardando al futuro con percorsi di valorizzazione delle imprese socialmente responsabili.
    Importante è la trasparenza e i nuovi modelli di rendicontazione non-financial dalla strategia al reporting ed i progetti di economia circolare.
  • Green Delivery Area con Giorgia Notari, Eco Bike Courier
    Eco bike courier si definisce un laboratorio che rende possibile la consegna di beni nei centri urbani ed è nata nell’anno 2011 con l’obiettivo della mobilità sostenibile creando migliori condizioni di lavoro. Rende possibile il trasporto all’ultimo miglio che deve essere leggero e smart attraverso una informatizzazione dei processi e la certificazione delle emissioni di CO2 che vengono evitate e viene quindi a creare un servizio di green delivery. Obiettivo è quello di avviare un dialogo con le aziende e creare un network per la definizione di standard di mercato.
  • Economia circolare con Stefania Lallai, Costa Crociere
    Presenta l’esperienza dell’economia circolare indicando che deve essere fatto sempre di più con meno risorse per la creazione del valore.
  • Spreco alimentare con Marco Malfatto, Progetto RICIBO
    Parla dello spreco di beni alimentari nel territorio di Genova e Ricibo è un progetto di rete ed un accordo di collaborazione dove fondamentale è la regia del Comune. Il principale spreco è nei cestini di casa con l’8% ed una stima di spese pari a 6,7 Euro per famiglia. Per monitorare e mitigare lo spreco importante è l’innovazione tecnologica.
  • Innovazione Sostenibile con Sonia Sandei, ENEL
    Per Enel la sostenibilità è integrata con l’innovazione ed è stato avviato un progetto Futur-E che si pone l’obiettivo della diminuzione dei siti delle centrali elettriche che sono oggetto di una riqualifica attraverso nuove idee di business rivolte alla sostenibilità economica, sociale ed ambientale. E’ un progetto di economia circolare: verso nuove forme di energia che hanno un elevato impatto sulla riduzione delle emissioni della CO2.
    Enel si è inoltre posta l’obiettivo di creare un network di sostenibilità sul territorio e ha raggiunto un accordo con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) per creare innovazioni nel campo della sostenibilità attraverso l’utilizzo della robotica.
  • Innovazione sociale con Alessandra Grasso, Consorzio Agorà
    Nuove idee e tecnologia per servizi alle persone. Tra questi vi è “Start Refugees” che si propone di dare una risposta ai bisogni emergenti e proporre soluzioni lavorative per i richiedenti piccoli lavori di manodopera tra i quali anche i rifugiati, per favorire l’integrazione nel lavoro e individuare delle qualità professionali. E’ allo studio la possibilità di far evolvere questo progetto in una Benefit Corporation.
  • Innovazione digitale a impatto sociale con Fabio Marcenaro, Fondazione CEPIM
    Si tratta di una fondazione attiva dall’anno 1974 rivolta alle persone con disabilità cognitiva di origine genetica (sindrome di down) e si cercano soluzioni attraverso l’utilizzo della tecnologia non come protesi sostitutive ma a supporto con l’obiettivo di coordinare i servizi sanitari con le esperienze digitali prima dell’avvio di un progetto.
  • Sharing Economy con Alessio Caldano, Io Consiglio
    Piattaforma web nell’ambito della sharing economy finalizzata ad una economia collaborativa digitale che sfrutta l’economia dell’esperienza degli amici dai quali ottenere consigli veri (positivi ed insindacabili), non vengono inseriti consigli negativi.
  • Welfare aziendale con Selene Marone, Happily
    Servizi di welfare aziendali riferiti a beni e servizi che le aziende mettono a disposizione per il sostegno ed il benessere della generalità dei dipendenti o una specifica categoria. 

Andrea Gasperini
Responsabile Aiaf “Mission Intangibles®”