2012, n. 85 - IV Rivista AIAF online

* La presente pagina potrebbe contenere allegati visibili ai soli soci ed abbonati previa autenticazione tramite il form di login

In tempi di recessione non stupisce l'attenzione sul contributo che l'analisi finanziaria deve fornire al sistema produttivo. In particolare vanno messi a fuoco il ruolo delle strategie, dei metodi e le figure professionali in grado di dare un contributo al management in vista di un possibile turnaround. A questo proposito, la rivista offre due contributi d'eccellenza.
Massimo Talone affronta il tema della gestione del cambiamento e del ruolo che in esso spetta al rating advisory, ed in particolare alla figura del financial advisor.
Al tema dei metodi da adottare per la valutazione più corretta ed efficace delle possibili terapie di risanamento dell'impresa in crisi è dedicato invece l'analisi di Emanuela Fusa, autrice di una lungo ed esauriente saggio sul tema. L'autrice contesta l'applicazione del metodo del patrimonio o dei confronti di mercato, di scarsa utilità in situazioni patologiche. Non resta che scegliere tra il metodo misto e quello basato sui flussi che, con alcune avvertenze, risulta di gran lunga il più efficace.
La misurazione degli intangibles è senz'altro uno dei temi fondamentali, agli occhi degli stakeholders per la valutazione dell'effettiva capacità di creazione del valore da parte di un'azienda. Per questo risulta decisiva la connessione delle informazioni in un bilancio integrato, passaggio fondamentale per la valutazione corretta di un'impresa nel contesto in cui opera oggi o in prospettiva. A questa materia dedicano un'ampia analisi Andrea Gasperini e Stefano Zambon, entrambi membri del gruppo di lavoro Nibr sulla “Connectivity of information”.
Andrea Casadei fa il punto sulla road  map percorsa in materia di rendicontazione: 75 aziende e 25 organizzazioni economiche hanno contribuito, con un lavoro che dura dal 2011, alla creazione di una bozza di framework che vedrà la luce fra pochi mesi.
Sarà la tappa intermedia in vista della conclusione dei lavori del Pilot Programm che ha un obiettivo ambizioso: passare dal Integrated Report all’ Integrated Thinking.
Il tema della gestione assicurativa del Risk Management nelle Pmi domestiche è affrontato da Bruno Dotti. Tema di particolare importanza perché le Pmi non solo risultano ancora, nella maggior parte dei casi, sguarnite dall'acquisizione di coperture adeguate sui rischi assicurabili ma sono ancora distanti dall'adozione sistematica di modelli di risk management che consentano un acquisto razionale delle coperture.
In vista del convegno previsionale dell'Aiaf non poteva mancare un contributo di analisi tecnica sulla possibile evoluzione dei mercati nel primo trimestre. La mappa, sia sui listini azionari che su valute e materie prime, è stata curata da Alessandro Magagnoli, Claudia Cervi e da Domenico Chiappara.

Editoriale
La crisi si batte con i cani da riporto - a cura della Direzione
Analisi fondamentale
Crisi d'impresa, gestione del cambiamento e Rating Advisory: nuovi ambiti di specializzazione professionale per il Financial Advisor - di Massimo Talone
Valutazione
Il valore aziendale e l’analisi delle strategie nel monitorare le crisi aziendali - di Emanuela Fusa
Reporting Integrato
La connessione delle informazioni nel Report Integrato - a cura del Gruppo di Lavoro del NIBR sulla Connectivity of Information - Andrea Gasperini e Stefano Zambon
Bilancio Integrato
Imprese verso la rendicontazione integrata evidenze ad un anno dal lancio del Pilot Programme IIRC - di Andrea Casadei
PMI
Gestione Assicurativa e Risk Management nelle PMI domestiche - di Bruno Dotti
Analisi Tecnica
Previsioni economiche per il primo trimestre 2013 - di Alessandro Magagnoli, Claudia Cerva e Domenico Chiappara