Osservatorio ESG

Lunedì, 22 Gennaio, 2018

BLACKROCK: LARRY FINK’S 2018 ANNUAL LETTER TO CEOS

Larry Fink nella Annual Letter to CEOs inviata il 17 Gennaio 2018 li esorta ad impegnarsi affinché le loro aziende oltre a perseguire una crescita sostenibile di lungo termine con positive performance finanziarie diano anche un concreto contributo alla società. Di seguito viene presentata una sintesi delle principali tematiche che sono state trattate.

  • I titoli azionari nell’anno 2017 hanno raggiunto i massimi storici in molti settori tuttavia contestualmente molte persone in tutto il mondo hanno dovuto affrontare una combinazione di bassi tassi, bassa crescita dei salari, inadeguati sistemi pensionistici e non dispongono di risorse o strumenti per risparmiare in modo efficace. Per milioni di persone, la prospettiva di una pensione certa si sta allontanando sempre di più, soprattutto per quei lavoratori meno istruiti, la cui sicurezza del lavoro è sempre più tenue.
  • Molti governi non riescono a prepararsi per il futuro su questioni che vanno dalla pensione, le infrastrutture, l’automazione e la riqualificazione dei lavoratori e la società si rivolge sempre più al settore privato chiedendo alle aziende di far fronte a tali sfide sociali. Per prosperare nel tempo ogni azienda deve non solo generare performance finanziarie ma anche dare un contributo positivo a tutti gli stakeholder inclusi gli azionisti, i dipendenti, i clienti e le comunità in cui operano.
  • In assenza di un senso di scopo nessuna azienda, pubblica o privata, riuscirà a raggiungere il suo pieno potenziale e alla fine perderà quella licenza di operare che le è concessa dai principali stakeholder. Sarà sopraffatta dalla pressione a breve termine di distribuire i guadagni sacrificando gli investimenti finalizzati allo sviluppo dei dipendenti, l’innovazione e le spese in conto capitale necessarie per garantire la crescita a lungo termine rimanendo esposta alle iniziative degli attivisti che articolano un obiettivo più chiaro di breve termine.

Un nuovo modello di Corporate Governance

  • Nella gestione dei nostri fondi indicizzati, BlackRock se dubita nella direzione strategica e la capacità di crescita a lungo termine di una società non può esprimere la propria disapprovazione vendendo i titoli di questa società fintanto che rimane nell’indice. Di conseguenza, la nostra responsabilità di engagement e di voto diventa sempre più importante.
  • Proprio come le responsabilità dei CEOs per la propria azienda, altrettanto sono cresciute anche quelle degli asset managers oltre il voto per delega nei meetings annuali ed è necessario dedicare tempo e risorse per promuovere la creazione di valore nel lungo termine.
  • È giunto il momento di definire un nuovo modello di governance che rafforzi e approfondisca la comunicazione tra gli azionisti e le società che possiedono. Ho già scritto che le società si sono concentrate troppo sui risultati trimestrali e altrettanto l’impegno degli azionisti è stato troppo focalizzato sui meetings annuali e il proxy voting mentre è necessaria una attività di engagement finalizzata a promuovere un dialogo nel corso di tutto l’anno sul miglioramento del valore a lungo termine con il coinvolgendo delle aziende.
  • Intendiamo raddoppiare le dimensioni del team di stewardship per gli investimenti nei prossimi tre anni. La crescita del nostro team contribuirà a promuovere un coinvolgimento ancora più efficace delle aziende creando un framework per un dialogo più approfondito, più frequente e produttivo.

La tua strategia, il tuo Board e scopo

  • Le aziende devono essere in grado di comunicare la propria strategia finalizzata ad una crescita di lungo termine e affermare esplicitamente che tale framework strategico è stato esaminato dal Board. Ciò dimostra agli investitori che il Board è impegnato nella direzione strategica dell’azienda e quando incontriamo i direttori, ci aspettiamo che descrivano il processo seguito del Board per supervisionare la strategia.
  • Dichiarare la strategia a lungo termine è essenziale per comprendere le azioni e le politiche di un’azienda, la sua preparazione per affrontare potenziali sfide e il contesto delle sue decisioni a più breve termine. La strategia dell’azienda deve indicare il percorso seguito per realizzare le performance finanziarie ed è necessario comprendere anche l’impatto sulla società del proprio Business e il modo in cui i trend generali e strutturali incidono sul potenziale di crescita.
  • Una delle ragioni principali per l’aumento dell’attivismo è che le aziende non sono state abbastanza esplicite nel comunicare la loro strategia di lungo termine.
  • Negli Stati Uniti, ad esempio, le aziende dovrebbero indicare agli investitori in che modo le modifiche apportate dalla legislazione fiscale rientrano nella loro strategia a lungo termine. 
  • Laddove gli attivisti offrono idee preziose - il che capita più spesso di quanto suggeriscono alcuni detrattori - incoraggiamo le aziende a iniziare in anticipo un confronto ed un coinvolgimento degli azionisti come BlackRock ed altri stakeholder critici prima che sia troppo tardi e venga persa l’opportunità per un dialogo costruttivo.
  • L’impegno del Board nello sviluppo della strategia a lungo termine è essenziale in quanto un Board impegnato e un approccio a lungo termine sono preziosi indicatori della capacità di un’azienda di creare valore a lungo termine per gli azionisti.
  • Continueremo anche a sottolineare l’importanza in materia di diversità nella composizione dei Board. I Board ai quali partecipa un mix eterogeneo di generi, etnie, esperienze di carriera e modi di pensare hanno, di conseguenza, una mentalità più diversificata e consapevole e sono maggiormente in grado di identificare le opportunità e promuovere la crescita a lungo termine.
  • Il Board è essenziale per aiutare un’azienda ad articolare e perseguire il suo scopo, oltre a rispondere alle domande ritenute sempre più importanti dai suoi investitori, dai consumatori e le comunità in cui opera. Nell’attuale contesto, questi stakeholder chiedono che le aziende esercitino una leadership su una più ampia gamma di tematiche. E hanno ragione: la capacità di un’azienda di gestire le questioni ambientali, sociali e di governance dimostra che la leadership e il buon governo sono essenziali per una crescita sostenibile, motivo per cui stiamo integrando sempre più tali tematiche nel nostro processo di investimento.
  • Le aziende devono chiedersi: Quale ruolo esercitiamo nella comunità? Come gestiamo il nostro impatto sull’ambiente? Stiamo lavorando per creare una forza lavoro diversificata? Ci stiamo adattando ai cambiamenti tecnologici? Stiamo fornendo la riqualificazione e le opportunità che consentono ai nostri dipendenti e il nostro business di adeguarsi ad un mondo sempre più automatizzato? Usiamo la finanza comportamentale e altri strumenti per preparare i lavoratori alla pensione in modo che investano con modalità tali da aiutarli a raggiungere i loro obiettivi?
  • BlackRock desidera partecipare nell’anno 2018 alla discussioni sulla creazione di valore a lungo termine e di lavorare per definire un migliore framework utile per servire tutti i vostri stakeholder. Oggi, i nostri clienti - che sono i proprietari della vostra azienda - vi chiedono di dimostrare la leadership e la chiarezza che guideranno non solo le performance degli investimenti, ma anche la prosperità e la sicurezza dei loro concittadini. Non vediamo l’ora di interagire con voi su queste tematiche.

Andrea Gasperini
Responsabile Aiaf “Mission Intangibles”

Allegati: 
AllegatoDimensione
immagine.jpg9.23 KB