Osservatorio ESG

Lunedì, 12 Febbraio, 2018

SDGS ED INTEGRATED REPORT

Carol Adams Professor alla Durham University Business School (UK) e consulente sui temi del Corporate Reporting nel mese di settembre 2017 ha scritto il report “The Sustainable Development Goals, integrated thinking and the integrated report”, pubblicato da IIRC e ICAS, che offre una base concettuale per l'integrazione degli SDGs nel modello di business e la strategia dell’organizzazione, allineati con il framework internazionale di IIRC.

Le imprese sono chiamate a contribuire agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) che sono stati adottati nell’anno 2015 come Agenda per lo sviluppo sostenibile per il mondo entro l’anno 2030 e sono state avvisate che il successo a lungo termine e la sopravvivenza di alcune industrie e imprese dipende dal raggiungimento di uno o più degli SDGs, in particolare quelli inerenti l’azione per il clima (SDG 13 “Climate action”). Sebbene la responsabilità generale spetti ai governi nazionali, gli SDGs non possono essere realizzati senza uno sforzo congiunto da parte delle imprese e le altre organizzazioni.

Il report presentato da Carol Adams si pone l’obiettivo di integrare le tematiche dello sviluppo sostenibile nelle decisioni, nelle strategie e nel modello di business di un’organizzazione considerando i rischi e le opportunità presentati nell’ambiente esterno e riconoscendo che la creazione di valore nel tempo richiede che l’organizzazione affronti anche i rischi e le opportunità associate alla gestione sociale e ambientale.

Questo report è allineato con il framework internazionale <IR> elaborato dall’International Integrated Reporting Council nell’anno 2013 e attraverso l’enfasi posta sulla connettività e la supervisione del Board facilita il coinvolgimento ad alto livello e l’adozione di un approccio olistico (integrated thinking).

Allineare gli SDGs con il processo di creazione del valore

  

Fonte: Carol Adams – The Sustainable Development Goals, integrated thinking and integrated report

Le aziende che utilizzano il framework <IR> hanno conseguito miglioramenti nei loro processi di identificazione dei rischi e delle opportunità e l’ampiezza delle tematiche considerate che hanno un impatto sulla creazione di valore a lungo termine attraverso l’approccio fondato su più capitali.

Il report di Carol Adams considera quindi questi risultati per dimostrare come <IR> può essere utilizzato per incorporare anche gli SDGs nell’approccio olistico e nella disclosure delle organizzazioni attraverso cinque distinte fasi:

  • 1. Comprendere le tematiche dello sviluppo sostenibile che sono rilevanti per l’ambiente esterno dell’organizzazione
    Le tematiche di sviluppo sostenibile che vengono affrontate dagli SDGs incidono sulla capacità dell’organizzazione di creare valore per sé e i propri stakeholder.
    Il Framework <IR> richiede la considerazione di significativi fattori che influenzano l’ambiente esterno e le risposte dell’organizzazione che consentono di aumentare piuttosto che erodere il valore creato direttamente (ad es. creando nuove opportunità di business) o indirettamente (ad esempio, attraverso la qualità delle relazioni con gli Stakeholder o influenzando la disponibilità, la qualità e la convenienza di un capitale che l’organizzazione utilizza o influenza).
    Pertanto, gli SDGs e le tematiche relative allo sviluppo sostenibile che vengono affrontate dovrebbero essere incorporate in una più ampia considerazione dell’ambiente esterno rilevante per la capacità dell’organizzazione di creare valore.
  • 2.Identificare le tematiche materiali di sviluppo sostenibile che influenzano la creazione di valore
    Il processo di materialità per il reporting integrato comporta l’identificazione, la valutazione e l’assegnazione di priorità alle varie tematiche in base alla loro capacità di influenzare la creazione di valore nel breve, medio e lungo termine per l’organizzazione e per gli altri attraverso l’aumento, la diminuzione e trasformazione dei capitali.
    Pertanto, quando pianificano il loro approccio agli SDGs, le organizzazioni che cercano di rivalutare la propria missione e la finalità di ridurre i rischi aziendali e aumentare le opportunità derivanti dalle tematiche dello sviluppo sostenibile dovrebbero identificare, valutare e stabilire le priorità attribuite a quelle di massimizzare i risultati dei capitali e quindi il loro contributo agli SDGs.
  • 3.Sviluppare una strategia per contribuire agli SDGs attraverso il modello di business
    La strategia dell’organizzazione identifica come intende mitigare o gestire i rischi e massimizzare le opportunità. Le organizzazioni dovrebbero definire i loro obiettivi strategici e le strategie per supportare gli SDGs rilevanti e significativi attraverso il proprio modello di business. Ciò dovrebbe comprendere i piani di allocazione delle risorse e gli obiettivi specifici, quantificati a breve, medio e lungo termine.
  • 4.Sviluppare il pensiero integrato, la connettività e la governance
    Il framework <IR> stimola le organizzazioni a collegare la loro strategia ai cambiamenti nell’ambiente esterno, inclusa l’evoluzione delle aspettative della società e i limiti delle risorse naturali. Inoltre, sottolinea l’importanza di rispondere ai bisogni e agli interessi legittimi degli Stakeholder poiché il valore è creato attraverso le sue relazioni con gli altri e riconosce che questi interessi possono essere in conflitto ed è quindi necessario richiedere dei compromessi.
    I responsabili delle attività di governance sono tenuti a riconoscere il loro coinvolgimento e responsabilità di questo processo. Chi è incaricato alle attività di governance di un’organizzazione dovrebbe assicurarsi che:
  • i processi di  definizione delle relazioni con gli Stakeholder affrontano anche le tematiche materiali di sviluppo sostenibile; che queste sono incorporate nella strategia e sono stati definiti obiettivi e traguardi appropriati;
  • l’organizzazione crea relazioni con gli Stakeholder finalizzate a migliorare il benessere collettivo; 
  • il modello di business dell’organizzazione considera tutte le tematiche materiali di sviluppo sostenibile che incidono sugli input e sugli outcome in termine di sei capitali; 
  • la strategia dell’organizzazione e il suo modello di business si evolvono per riflettere le performance passate rispetto agli SDGs.
  • 5.Preparare il Report Integrato
    Le organizzazioni dovrebbero comunicare le tematiche chiave sullo sviluppo sostenibile che hanno un impatto sugli Stakeholder e sull’organizzazione per influenzare la creazione di valore nel breve, medio e lungo termine indicando il loro contributo agli SDGs congiuntamente ai loro risultati rispetto ai sei capitali.

Andrea Gasperini
Responsabile area Sostenibilità di Aiaf