OSSERVATORIO ESG

Lunedì, 17 Settembre, 2018

TECHNICAL EXPERT GROUP ON SUSTAINABLE FINANCE

La Commissione europea ha nominato un gruppo di esperti tecnici in materia di finanza sostenibile denominato Technical Expert Group on Sustainable Finance (TEG) composto da 35 membri provenienti dalla società civile, dal mondo accademico, dal settore economico e finanziario la cui costituzione era stata annunciata nell’Action Plan della Commissione in materia di finanza sostenibile dal marzo 2018 e nel pacchetto di misure legislative che è seguito il 24 maggio 2018.

Compito del gruppo TEG è quello di assistere la Commissione nello sviluppo di un sistema di classificazione EU - la cosiddetta tassonomia – necessaria per determinare se un’attività economica è sostenibile dal punto di vista ambientale, sostenere la Commissione nella definizione di un EU Green Bond Standard, nel migliorare la comunicazione delle informazioni relative al clima e contribuire allo sviluppo di una categoria di indici a basso tenore di carbonio che saranno utilizzati dagli asset manager come punto di riferimento per le strategie di investimento low carbon.

In risposta all’invito a presentare la propria candidature pubblicato nell’aprile 2018, la Commissione ha ricevuto 185 candidature ammissibili da organizzazioni o individui provenienti dalla società civile, dalla comunità imprenditoriale e finanziaria e dal mondo accademico ed ha selezionato 35 candidati altamente qualificati sulla base della loro competenza personale, del loro contributo al lavoro pertinente per la finanza sostenibile, nonché della preminenza della loro affiliazione in questo settore garantendo un equilibrio geografico e di genere nei membri del gruppo.

Componenti per l’Italia del TEG sono Sara Lovisolo di Borsa Italiana, Pierfrancesco Latini di Cassa Depositi e Prestiti e Paolo Masoni per EFFAS (membro della commissione EFFAS ESG) partecipa invece Josè Luis Blasco.

I lavori del gruppo sono iniziati nel mese luglio 2018 ed è previsto termineranno entro il 30 giugno 2019, con possibile estensione fino alla fine del 2019. Il gruppo si riunirà in varie formazioni, riunioni plenarie e sottogruppi a seconda degli argomenti trattati e prenderà inoltre contatto con stakeholder rilevanti, in quanto il raggiungimento degli obiettivi previsti dell’Action Plan on Financing Sustainable Growth richiede sforzi concertati da parte di tutti gli attori interessati.

La commissione contatterà gli esperti degli Stati Membri e del Parlamento Europeo per informarli e ricevere un riscontro sui progressi nell’attuazione dell’Action Plan e quello dei lavori del gruppo di esperti tecnici.

Un certo numero di istituzioni europee e internazionali che contribuiscono allo sviluppo di una finanza sostenibile sono state invitate come membri o osservatori del gruppo tra i quali i rappresentanti the European Supervisory Authorities, the European Central Bank, multilateral development banks (such as the European Investment Bank and the European Bank for Reconstruction and Development), the European Environment Agency, the United Nations Environment Programme Finance Initiative, the Central Banks and Supervisors Network for Greening the Financial System, and the Organisation for Economic Co-operation and Development.

Allegati: 
AllegatoDimensione
File Osservatorio ESG 77475.29 KB