© 2019 - AIAF | C.F.: 80137990158 | P.I.: 06522710968 | Rea MI 1899407 | Fondo Dotazione 100.000 €  | privacy

crescita

AIAF e la Sostenibilità


Referente: Andrea Gasperini
Collabora: Alberto Borgia 

IL CONTESTO:
L’Unione Europea sta sostenendo con decisione la transizione verso un’economia sostenibile, a basso contenuto di carbonio, più efficiente in grado di minimizzare la produzione di rifiuti

Task Force Climate-related Financial Disclosure 


E’ necessario generare una consapevolezza sui rischi che possano causare un impatto sulla sostenibilità del sistema finanziario

La Finanza Sostenibile

  • orientare gli investimenti verso tecnologie e attività più sostenibili 

  • finanziare la crescita sostenibile sul lungo periodo 

  • contribuire alla creazione di un’economia circolare di recupero e riutilizzo delle risorse

 
Peeping attraverso una foglia

AIAF è presente in iniziative nazionali ed internazionali

  • Mid-Term Review of the Capital Markets Union Action Plan (European Commission)

  • Task Force on Climate-related Financial Disclosures (Financial Stability Board)

  • High-Level Expert Group on Sustainable Finance (European Commission)

  • Dialogo Nazionale sulla Finanza Sostenibile (UNEP e MATTM)

  • Osservatorio Italiano per la Finanza Sostenibile (MATTM)

  • Financial Centers for Sustainability wg#1

  • Green Finance for Reindustrialization wg#2

  • International Dimensions wg#3

  • Italian Steering Committee per il WEF di DAVOS (Nedcommunity)

  • FOCSIV finanza cattolica sulla tematica degli investimenti / disinvestimenti ispirati alla “Lettera enciclica Laudato sì del Santo Padre Francesco sulla cura della casa comune”

L’informativa ESG
per essere
«standard setter»
nel settore

  • Definizione di una tassonomia comune italiana, in linea con quella europea, per determinare le attività che possono essere considerate sostenibili ai fini di investimento

  • Partecipazione ai lavori di OIC in merito agli aspetti contabili inerenti i «non financial»

  • Indicazione della metodologia di analisi e valutazione del reporting non finanziario

  • Definizione degli indicatori di sostenibilità per la valutazione degli strumenti finanziari «investment grade» (obbligazioni, azioni, derivati, opzioni, green bond…)

  • Monitoraggio e comparazione di statistiche per la verifica dei rendimenti degli strumenti finanziari delle imprese sostenibili rispetto alle imprese «tradizionali»

  • Studio congiunto per la verifica degli impatti finanziari del cambiamento climatico