climate-change_ORSO.jpg

AIAF ESG DAILY NEWS
Climate Change

 

Il cambiamento climatico e la necessaria transizione energetica, come descritto nel European Green Deal  dell’Unione Europea (UE), sono questioni chiare e ben note e la ripresa deve partire dall’economia reale e da quei settori che presentano attività sostenibili più giuste e inclusive per tutti a basso impatto ambientale e resilienti ai cambiamenti climatici

GARP: Third annual global survey of climate risks management of financial firms

La Global Association of Risk Professionals (GARP) ha pubblicato la sua terza indagine globale annuale sulla gestione del rischio climatico presso le istituzioni finanziarie. Questo sondaggio mette in evidenza la crescente sofisticatezza della gestione del rischio climatico delle istituzioni finanziarie e il miglioramento nella quantificazione dei rischi. Le istituzioni continuano a notare molti ostacoli e sfide: la disponibilità di modelli affidabili è la preoccupazione più urgente per il maggior numero di organizzazioni, seguita dall'incertezza normativa. Data la natura dei mercati dei capitali, le istituzioni finanziarie sono abituate a lavorare con informazioni imperfette ma è necessario diventino più facilmente accessibili, le analisi devono essere più granulari e la precisione delle valutazioni deve migliorare.

2021 novembre, 18

JFAR Risk Perspective 2021

Il Joint Forum on Actuary Regulation (JFAR) una collaborazione unica tra regolatori finalizzata a coordinare gli obiettivi dei regolatori membri, per l'identificazione e analisi dei rischi di interesse pubblico dove è rilevante il lavoro degli attuari alla quale partecipano il Financial Reporting Council, il Financial Conduct Authority, l’Institute and Faculty of Actuaries, il The Pensions Regulator, e la Prudential Regulation Authority (Bank of England) hanno approvato la costituzione di una task force per indagare, segnalare e pubblicare un approfondimento sulla scienza del cambiamento climatico.

2021 novembre, 15

CLIMATE FINANCIAL RISK FORUM GUIDE 2021. SCENARIO ANALYSIS. October 2021

Il Forum sul rischio finanziario climatico (CFRF) - Financial Conduct Authority (FCA) e l'Autorità di regolamentazione prudenziale (PRA) - ha pubblicato una serie di documenti correlati ai rischi climatici ed in particolare questo presenta una guida pratica su come usare la “scenario analysis” per valutare i rischi finanziari correlati al clima che le imprese possono adottare nelle loro decisioni strategiche di business. Fornisce ulteriori indicazioni su casi reali di banche, assicurazioni e società di gestione patrimoniale su come identificare potenziali esposizioni a rischi legati al clima e valutarne l'impatto finanziario utilizzando gli scenari più recenti sviluppati dalla Central Banks and Supervisors Network for Greening the Financial System (NGFS) nonché come utilizzare l'analisi di scenario per misurare l'allineamento del portafoglio con l'accordo di Parigi.

2021 novembre

The Law Society of England and Wales. Climate change resolution

La risoluzione sui cambiamenti climatici pubblicata dalla UK Law Society esorta gli avvocati a: 1. impegnarsi in una pratica legale consapevole del clima spinge a pensare a come identificare i rischi inerenti il cambiamento climatico, le responsabilità e le potenziali linee d'azione più ecologiche. 2. Affrontare qualsiasi questione che si presenti nel corso della pratica legale per quanto riguarda il probabile impatto di tale questione sulla crisi climatica. 3. Fornire ai propri clienti una consulenza competente su i) come possono conseguire i loro obiettivi in modo da mitigare gli effetti della crisi climatica e promuovere l'adattamento ai cambiamenti climatici e ii) i potenziali rischi e responsabilità legali che possono derivare da azioni o inazioni che contribuiscono negativamente alla crisi climatica.

2021 novembre

FIDUCIARY DUTIES AND CLIMATE CHANGE IN THE UNITED STATES. Sarah Barker, Cynthia Williams and Alex Cooper. October 2021

Questo rapporto fornisce una panoramica delle prove contemporanee che il cambiamento climatico e la transizione verso un'economia a emissioni zero presentano rischi finanziari prevedibili, materiali e sistemici che influenzeranno le società. Stabilisce le circostanze pratiche in cui il mancato rispetto da parte di amministratori o funzionari di un'adeguata considerazione delle questioni relative ai cambiamenti climatici potrebbe non soddisfare lo standard di condotta richiesto per adempiere ai propri doveri e portare a potenziali contenziosi ed esposizioni di responsabilità.

2021 ottobre

Intesa Sanpaolo. TCFD report 2020/2021

Intesa Sanpaolo ha pubblicato il suo primo TCFD Report, che fa riferimento al periodo 2020-2021, ed è stato redatto secondo le raccomandazioni della Task Force on Climate-related Financial Disclosures: il Report, che rappresenta una rendicontazione volontaria in materia di rischi e opportunità legati ai cambiamenti climatici, è in linea con le best practice internazionali e risponde alla crescente sensibilità al tema di tutti gli stakeholder.

2021 ottobre

Stepping from Enterprise Value to Double Materiality. By Emmy Hawker

Il Regno Unito ha annunciato questa settimana che si sta unendo all'Europa nel richiedere agli investitori e alle aziende di rendicontare sia sul loro impatto sull'ambiente sia sull'impatto dell'ambiente. Tale concetto è noto con il termine di doppia materialità. Un approccio riferito alla doppia materialità nella rendicontazione di sostenibilità è sempre più apprezzato anche dagli asset owner, in quanto garantisce ampia visibilità dell'esposizione e dell'impatto delle società partecipate sui fattori ambientali e sociali (sia positivi che negativi), comunicando così le loro decisioni di investimento.

2021 ottobre

Climate Financial Risk Forum Guide 2021 - Managing legal risk

Il Climate Financial Risk Forum (CFRF) ha pubblicato una guida pratica che dettaglia le migliori pratiche, gli strumenti pratici e le raccomandazioni per le società finanziarie per aiutarle ad adattare i loro rischi, la strategia, la divulgazione e i processi decisionali. Argomenti trattati sono: - Sfide della rendicontazione climatica specifica per le istituzioni finanziarie. - Quali sono i rischi e le responsabilità associati alle mancate segnalazioni per gli istituti finanziari? - Gestire i rischi nella segnalazione e negli approcci alle buone pratiche.

2021 ottobre

Implementing the Raccomendations of the Task Force on Climate-related Finacial Disclosure (TCFD)

Quest'anno, TCFD ha modificato le proprie raccomandazioni per la prima volta da quando sono state lanciate nel giugno 2017 per includere i piani di transizione. Questi cambiamenti e le linee guida aggiuntive pubblicate oggi (Annex: Implementing the Recommendations of the Task Force on Climate-related Financial Disclosures, 2021 e Guidance on Metrics, Targets, and Transition Plans, 2021) sono necessarie per supportare coloro che predispongono i bilanci.

2021 ottobre

Avviso COP26: le società quotate mondiali causeranno un aumento della temperatura di 3°C

NEW YORK – 12 ottobre 2021 – Gli obiettivi climatici dell'Accordo di Parigi sono sempre più fuori portata poiché le società quotate in borsa del mondo e faranno aumentare le temperature globali di 3°C, secondo l'ultimo MSCI Net-Zero Tracker. The MSCI Net-Zero Tracker October 2021

2021 ottobre

IEA: World Energy Outlook 2021

Una nuova economia energetica sta emergendo in tutto il mondo mentre il solare, l'eolico, i veicoli elettrici e altre tecnologie a basse emissioni di carbonio prosperano. Ma con l'avvicinarsi del momento cruciale della COP26, il nuovo World Energy Outlook della IEA chiarisce che questo progresso nell'energia pulita è ancora troppo lento per mettere le emissioni globali in declino sostenuto verso net-zero, evidenziando la necessità di un segnale inconfondibile di ambizione e azione da parte dei governi a Glasgow.

2021 ottobre

PRI Flying blind. The glaring absence of climate risks in financial reporting

Lo studio “Flying Blind” pubblicato da Carbon Tracker Initiative in collaborazione con il PRI esamina oltre cento aziende quotate in borsa ad alta intensità di carbonio se considerano i rischi climatici materiali nel loro Financial report. Valuta inoltre se le preoccupazioni degli investitori sull’allineamento di ipotesi e stime all’accordo sul clima di Parigi 2015 sono state affrontate. In questo contesto, lo studio valuta anche l’attività delle società di revisione.

2021 ottobre

Agenzia internazionale per l'energia (IEA): “Global Hydrogen review 2021”

Il report “Global Hydrogen review 2021”, è il risultato della Clean Energy Ministerial Hydrogen Initiative (CEM H2I) e ha lo scopo di informare gli stakeholder del settore energetico sullo stato e prospettive future dell'idrogeno. - I governi devono intraprendere azioni rapide per abbassare le barriere che trattengono l'idrogeno a basse emissioni di carbonio da una crescita più rapida. - La domanda di idrogeno si è attestata nel 2020 a 90 Mt, praticamente tutti per raffinazione e applicazioni industriali e prodotti quasi esclusivamente da combustibili fossili. - Circa 350 progetti attualmente in fase di sviluppo potrebbero portare la capacità globale fino a 54 GW entro il 2030 e altri 40 progetti che rappresentano oltre 35 GW di capacità sono nelle prime fasi di sviluppo. - L'Europa è leader nell'implementazione della capacità di elettrolizzatore, con il 40% della capacità installata globale, ed è destinata a rimanere il più grande mercato nel breve termine. - Il Canada e gli Stati Uniti guidano la produzione di idrogeno da combustibili fossili con utilizzo e stoccaggio della cattura del carbonio (CCUS), con oltre l'80% della capacità produttiva globale.

2021 ottobre

European Banking Autority (EBA) - Mapping climate risk: Main findings from the EU-wide pilot exercise

Una prima mappatura sui livelli di esposizione delle banche europee ai rischi derivanti dai cambiamenti climatici è stata pubblicata da EBA a maggio 2021 al fine di valutare quali sono i metodi e gli strumenti di classificazione dei rischi climatici utilizzati da parte degli istituti. Da tale studio risulta che: - le banche esaminate hanno il 58% delle esposizioni verso non PMI in settori ad alto rischio di transizione climatica - una stima del Green Asset Ratio (GAR) è pari, in aggregato, al 7.9%.

2021 ottobre