iStock-1205610459.jpg

AIAF ESG DAILY NEWS
European autority and
regulator

a cura dell'area Sostenibilità

 

Tendenze, questioni in corso e prospettive alla luce dell'evoluzione del quadro normativo dell'Unione europea sulla finanza sostenibile.
La sinergia tra i diversi atti legislativi (in particolare la Direttiva sulle relazioni non finanziarie (NFRD / CSRD), il Regolamento sulla tassonomia e il Regolamento sull'informativa relativa alla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (SFDR), ma anche la legislazione adiacente come la Direttiva sui diritti degli azionisti II e le revisioni programmate della MiFID e OICVM/AIFMD) può contribuire in modo significativo al miglioramento della sostenibilità nell'economia.

BANCA D’ITALIA
Aspettative di vigilanza sui rischi climatici e ambientali

La Banca d’Italia, in linea con analoghe iniziative della BCE e di altre autorità di vigilanza nazionali, ha elaborato un primo insieme di aspettative di vigilanza sull’integrazione dei rischi climatici e ambientali nelle strategie aziendali, nei sistemi di governo, controllo e gestione dei rischi e nella informativa al mercato degli intermediari vigilati.

2022.05.12

Banca d’Italia
Rapporto sugli investimenti sostenibili e sui rischi climatici sul 2021

Il Rapporto, redatto secondo le raccomandazioni della Task force on climate-related financial disclosures (TCFD) e la Guida dal Network for Greening the Financial System (NGFS), illustra il processo decisionale, le metodologie impiegate per la gestione dei rischi, le strategie d’investimento ESG adottate e i risultati conseguiti in termini di sostenibilità.
Il Rapporto RISC dà conto dei risultati delle strategie di investimento sostenibile adottate dalla Banca d’Italia per i portafogli non di politica monetaria. Alla fine del 2021 i portafogli potenzialmente interessati da una gestione sostenibile avevano un valore di mercato di circa €210 miliardi.

2022.05.11

BCE: Rapporto annuale 2021

Nel 2021 la BCE ha individuato i suoi principali temi di sostenibilità attraverso un esercizio di valutazione della rilevanza coordinato da un gruppo di lavoro interno che riunisce le aree pertinenti di tutta l'organizzazione.
• La prima parte della valutazione ha riguardato la selezione di temi di sostenibilità sulla base degli orientamenti, degli standard e dei parametri di riferimento esistenti in materia di sostenibilità e di un'analisi del contesto della BCE e delle aspettative dei pertinenti stakeholder.
• La seconda parte ha comportato un impegno attivo con le controparti interne ed esterne, compresi i rappresentanti delle banche centrali nazionali (BCN), delle istituzioni europee e di alcuni dei principali fornitori di servizi esterni della BCE.

2022.05.03

EBF-UNEP FI. Practical Approaches to Applying the EU Taxonomy to Bank Lending

Iniziativa finanziaria del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (UNEP FI) ha pubblicato un rapporto su "approcci pratici all'applicazione della tassonomia dell'UE ai prestiti bancari" generato sulla base di discussioni e contributi con le banche partecipanti al progetto sull'applicazione della EU Taxonomy ai prodotti di prestito delle banche. Questo rapporto mira a: - Sostenere le banche nel loro percorso di implementazione e sforzi di coinvolgimento del cliente. - Indicare gli obiettivi dell'UE in materia di neutralità in termini di emissioni di carbonio e il Green Deal. - Definire i prodotti finanziari sostenibili per supportare i propri clienti nella transizione climatica. - Capire quali azioni possono essere considerate ecosostenibili. - Affrontare il tema del greenwashing e come realizzare gli obiettivi dell'UE NET ZERO entro il 2050.

2022.03.22

ESMA BECOMES SUPERVISOR OF EU DATA REPORTING SERVICE PROVIDERS

Il 1° gennaio 2022 l'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), l'autorità di regolamentazione dei mercati mobiliari dell'UE, ha assunto il suo nuovo mandato di autorità di vigilanza diretta dei maggiori fornitori di servizi di comunicazione dati (DRSP) dell'UE. Il suo nuovo ruolo conferisce all'ESMA poteri diretti di autorizzazione e vigilanza sui DRSP, ad eccezione dei soggetti che, a causa dell'impatto più limitato sul mercato, continueranno a essere sottoposti alla vigilanza dell'autorità del loro Stato membro.

2022.03.17

Banca d’Italia. I fattori ESG nel sistema finanziario: il ruolo della vigilanza

Nell’ambito delle sue competenze e prerogative la Banca d’Italia continuerà a lavorare nel dibattito regolamentare internazionale, nelle attività di supervisione e nelle più ampie iniziative sulla sostenibilità ambientale che sono in corso anche a livello di banca centrale. 1. Perché rilevano i temi ESG per banche e operatori finanziari. – 2. Il ruolo della vigilanza bancaria e finanziaria sui rischi climatici: un quadro. – 3. Regolamentare in via di definizione. – 4. Iniziative di supervisione. – 5. Rischi e opportunità per il sistema finanziario.

2022.03.14

ESMA PRIORITISES THE FIGHT AGAINST GREENWASHING IN ITS NEW SUSTAINABLE FINANCE ROADMAP

L'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha pubblicato la sua tabella di marcia per la finanza sostenibile 2022-2024 in cui ha definito tre priorità per il suo lavoro sulla finanza sostenibile: 1. Contrastare il greenwashing e promuovere la trasparenza; - 2. rafforzare le capacità delle autorità nazionali competenti (ANC) e dell'ESMA nel settore della finanza sostenibile; e – 3. Monitorare, valutare e analizzare i mercati e i rischi ESG.

2022.03.10

European Commission. Proposed Directive on mandatory human rights and environmental due diligence (“mHREDD”)

La Commissione europea ha pubblicato la proposta di legislazione mHREDD che assume la forma di un progetto di direttiva che, se adottata, i suoi requisiti dovrebbero essere recepiti nel diritto di ciascuno Stato membro. Gli elementi chiave della proposta di direttiva sono illustrati di seguito: - Ambito di applicazione. - Obblighi di due diligence. - Diritti umani negativi e impatti ambientali. - Orientamento e sostegno. - Monitoraggio, valutazione e rendicontazione. - Lotta ai cambiamenti climatici. - Doveri degli amministratori – diritti umani, ambiente e clima. - Impostazione e supervisione della due diligence. - Vigilanza ed esecuzione

2022.02.25

CONSOB - MODIFICHE AL REGOLAMENTO INTERMEDIARI

Consob ha lanciato la consultazione sul Regolamento Intermediari che affronta anche la modifica degli atti delegati di implementazione delle direttive MiFID II, UCITS3, AIFMD4 e IDD5, al fine di introdurre l’obbligo per gli operatori di tener conto dei fattori ESG nella prestazione dei servizi di investimento, nello svolgimento dell’attività di gestione collettiva del risparmio e in sede di distribuzione assicurativa. Il termine per i contributi è di un mese, con chiusura il 19 marzo.

2022.02.23

EFRAG PROGRESSING ON ITS GOVERNANCE REFORM

Bruxelles, 18 febbraio 2022: l'Assemblea generale di EFRAG ha approvato l'ammissione di Eurosif e completato la composizione del consiglio di amministrazione. E’ stato nominato Presidente dell’Administrative Board, dalla fine del mandato dell’attuale presidente Jean-Paul Gauzès), Hans Buysse componente dell’EFFAS Executive Management Committee mentre l’Organismo Italiano di Contabilità (Paolo Gnes) è componente del National Organisations Chapter.

2022.02.18

ESMA - Consultation Paper. Guidelines on certain aspects of the MiFID II suitability requirements

Questo documento interessa principalmente le autorità competenti, le imprese soggette alla direttiva 2014/65/UE sui mercati degli strumenti finanziari (MiFID II) e i loro clienti. ESMA ha avviato una consultazione per aggiornare le Linee guida su alcuni aspetti dei requisiti di idoneità ai sensi della MiFID II per riflettere le modifiche alla direttiva sulla sostenibilità. Le buone e le cattive pratiche individuate nelle Azioni di vigilanza comuni (CSA) del 2020 saranno integrate nelle Linee guida. La consultazione si concluderà il 27 aprile 2022.

2022.02.14

European Securities and Markets Authority (ESMA) (FACTSHEET)

🌍 ESMA ha pubblicato la sua nuova tabella di marcia per la finanza sostenibile per garantire l'attuazione coordinata del mandato ESG per il periodo 2022-2024. Le azioni svolgeranno un ruolo chiave nel contribuire al EUGreenDeal e la protezione degli investitori europei. PRIORITÀ - 🌱 Contrastare il greenwashing e promuovere la trasparenza. - 🌱 Costruire le capacità delle autorità nazionali competenti e dell'ESMA nel campo della finanza sostenibile. - 🌱 Monitoraggio, valutazione e analisi dei mercati e dei rischi ESG. - 🌍 Aree di intervento: gestione degli investimenti | servizi di investimento | informativa e governance degli emittenti | parametri di riferimento | crediti e rating ESG | trading e post trading | innovazione finanziaria.

2022.02.14

EUROPEAN CENTRAL BANKS. Supervisory priorities and assessment of risks and vulnerabilities

Sviluppiamo le nostre priorità di vigilanza sulla base di quelli che consideriamo i principali rischi e vulnerabilità che gli enti vigilati devono affrontare nell'attuale contesto economico, normativo e di vigilanza. 1. Le banche escono sane dalla pandemia. - 2. Le debolezze strutturali sono affrontate attraverso strategie di digitalizzazione efficaci e una governance rafforzata. - 3. Affrontare i rischi emergenti.

2022.02.08

EBA: Final draft implementing technical standards on prudential disclosures on ESG risks in accordance with Article 449a CRR

EBA ha pubblicato gli standard vincolanti sull'informativa del 3° pilastro sui rischi ESG che mirano a garantire che le parti interessate siano ben informate sulle esposizioni, i rischi e le strategie ESG degli istituti e possano prendere decisioni informate ed esercitare la disciplina di mercato. Gli standard propongono disclosure e KPI comparabili, tra cui: - un green asset ratio (GAR) e - un banking book taxonomy alignment ratio (BTAR), come strumento per mostrare come gli istituti stiano integrando le considerazioni sulla sostenibilità nella loro gestione del rischio, nei loro modelli di business e nella loro strategia e il loro percorso verso gli obiettivi dell'accordo di Parigi. Nello sviluppo di questo framework EBA non si è basata solo sulle raccomandazioni di iniziative esistenti, come quelle della Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD) del Financial Stability Board (FSB), ma è andata oltre definendo modelli granulari vincolanti, tabelle e istruzioni, per garantire una maggiore coerenza, comparabilità e significatività delle informazioni degli istituti.

2022.02.04

EBA: Final draft implementing technical standards on prudential disclosures on ESG risks in accordance with Article 449a CRR

EBA ha pubblicato gli standard vincolanti sull'informativa del 3° pilastro sui rischi ESG che mirano a garantire che le parti interessate siano ben informate sulle esposizioni, i rischi e le strategie ESG degli istituti e possano prendere decisioni informate ed esercitare la disciplina di mercato. Gli standard propongono disclosure e KPI comparabili, tra cui un green asset ratio (GAR) e un banking book taxonomy alignment ratio (BTAR), come strumento per mostrare come gli istituti stiano integrando le considerazioni sulla sostenibilità nella loro gestione del rischio, nei loro modelli di business e nella loro strategia e il loro percorso verso gli obiettivi dell'accordo di Parigi. Nello sviluppo di questo framework EBA non si è basata solo sulle raccomandazioni di iniziative esistenti, come quelle della Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD) del Financial Stability Board (FSB), ma è andata oltre definendo modelli granulari vincolanti, tabelle e istruzioni, per garantire una maggiore coerenza, comparabilità e significatività delle informazioni degli istituti.

2022.01.25

Les priorités d’action 2022 de l’AMF

In questo documento, AMF presenta le sue priorità di azione per il 2022, l'ultimo anno di attuazione del suo piano strategico quinquennale Supervisione2022. In un contesto di forte ripresa economica e nonostante il perdurare della crisi sanitaria, le azioni dell'AMF si concentreranno su quattro assi nel 2022: - Europa, - investimenti dei privati, - finanza sostenibile e - modernizzazione continua dell'azione normativa”.

2022.01.18