iStock-1218575306.jpg

AIAF ESG DAILY NEWS
Rating ESG

a cura dell'area Sostenibilità

 

Nonostante l’accelerazione dei lavori anche internazionali per pervenire a metriche e standard di disclosure convergenti in materia di sostenibilità  non si è ancora giunti a definire una cornice completa e unitaria. 
CONSOB intende avviare un’analisi comparata delle metodologie e dei criteri attualmente utilizzati per rilasciare i rating di sostenibilità, per prevenire i fenomeni di greenwashing a tutela degli investitori. L’analisi riguarderà i soggetti che producono rating di sostenibilità, le agenzie di rating del credito, i data provider e i produttori di benchmark.

ESMA spotlight on markets june 2022 n.35

A giugno, ESMA ha pubblicato i risultati a seguito della Call for Evidence per raccogliere informazioni sulla struttura del mercato da parte dei fornitori di rating ESG nell'UE ed ha esaminato il modo in cui cinque agenzie di rating del credito (CRA) incorporano i fattori ESG nelle loro metodologie di rating del credito.
• Results of ESMA call for evidence on ESG ratings are out
• How are cras incorporating ESG factors in credit rating methodologies?
• ESMA reviews its 2021 contribution to the EU’s green and digital capital markets
• Risk assessment update: market environment deteriorates further

2022.09.23

French Regulator AMF Calls for Regulation of ESG Data and Ratings Providers

Nella sua risposta alla consultazione pubblica della Commissione europea sui rating ESG, l'AMF ribadisce la necessità di un framework normativo europeo per i fornitori di dati, rating e servizi ESG.
AMF sottolinea in particolare i seguenti principali punti di attenzione:
• Questo futuro regolamento deve coprire l'intera gamma di dati, rating e servizi ESG e non essere limitato ai rating ESG.
• Il presente regolamento dovrebbe includere obblighi di trasparenza per quanto riguarda le metodologie, i dati sottostanti utilizzati (fonte e natura) e gli obiettivi dei prodotti (in particolare il rischio o l'impatto).
• La vigilanza degli operatori deve essere centralizzata a livello europeo, con l'obiettivo di garantire una vigilanza armonizzata e in linea con la struttura di questo mercato.
• Gli attori che desiderano fornire dati o servizi ESG ai partecipanti al mercato dell'UE devono operare attraverso una stabile organizzazione nell'UE ed essere registrati presso l'ESMA.

2022.06.09

(Re)Balancing Act of the S&P 500 ESG Index (TESLA)

La metodologia dell'indice S&P 500 ESG riflette i sentimenti in evoluzione di un investitore orientato alla sostenibilità e i cambiamenti del riequilibrio del 2022 riflettono il delicato atto di bilanciamento di fornire un'esposizione al mercato su larga scala, ma con miglioramenti significativi e misurabili incentrati sulla sostenibilità.
Tesla è stata esclusa dall’indice a causa del suo basso punteggio ESG S&P DJI,
• assenza di un piano di decarbonizzazione dei componenti necessari a produrre e ad alimentare le vetture a batteria.
• Mancanza di un codice di condotta aziendale, che stabilisca le procedure per una segnalazione trasparente delle violazioni e del verificarsi di casi di corruzione e concussione e pratiche anticoncorrenziali.
• Rischi reputazionali e regolatori connessi agli incidenti mortali occorsi a proprietari di Tesla mentre
utilizzavano la funzione di guida autonoma.
• Discriminazione razziale e cattive condizioni di lavoro nello stabilimento Tesla di Freemont.

2022.05.31

ESMA TRV Risk Analysis.
Text mining ESG disclosures in rating agency press releases

Per garantire un livello coerente di trasparenza per gli investitori sulle tematiche ESG, il 30 marzo 2020 ESMA ha iniziato ad applicare le linee guida su come e quando lo sono le considerazioni delle Credit Rating Agency (CRA) sui fattori ESG divulgati nei comunicati stampa di rating del credito.
Questo articolo presenta le prove raccolte da ESMA nell'ambito della sua valutazione dell'attuazione delle Linee Guida. I suoi obiettivi sono tre.
- In primo luogo, per valutare la portata delle informative ESG nei comunicati stampa del merito creditizio del periodo immediatamente precedente e successivo all’introduzione delle Linee Guida.
- Secondo, a confrontare le informative ESG di diverse CRA.
- In terzo luogo, per valutare l'efficacia delle Linee guida per migliorare la trasparenza generale per gli investitori e il grande pubblico.

2022.04.20

UN-PRI. Are the TCFD recommendations useful for credit risk analysis?

Gli investitori obbligazionari e le credit risk agency (CRA) hanno iniziato a utilizzare le informazioni divulgate dalle società a seguito delle raccomandazioni della Taskforce on Climate-related Financial Disclosures (TCFD) per informare la loro analisi del rischio di credito e l'impegno degli emittenti.
Vi è un crescente riconoscimento tra loro che le informazioni finanziarie relative al clima dovrebbero essere incorporate nelle valutazioni obbligazionarie e che i cambiamenti climatici possono avere un impatto sulla probabilità di default degli emittenti.

2022.04.13

ESMA LAUNCHES CALL FOR EVIDENCE ON ESG RATINGS

L'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), l'autorità di regolamentazione dei mercati mobiliari dell'UE, ha pubblicato in data 3 Febbraio un invito a presentare prove sui rating ambientali, sociali e di governance (ESG).
L'obiettivo è raccogliere informazioni sulla struttura del mercato per i fornitori di rating ESG nell'Unione europea (UE). Lo scopo dell'invito a presentare prove è quello di sviluppare un framework delle dimensioni, della struttura, delle risorse, dei ricavi e dell'offerta di prodotti dei diversi fornitori di rating ESG che operano nell'UE. L'invito è rivolto principalmente a tre gruppi target:
- fornitori di rating ESG;
- utenti di rating ESG; e
- entità soggette alla valutazione del rating dei fornitori di rating ESG.

2022.03.07