top of page
Ibis rosso

AIAF ESG DAILY NEWS
Biodiversità

a cura dell'area Sostenibilità

AIAF SOSTENIBILE

In tutto il mondo le foreste, i suoli, la terra e l’oceano sono ricchi di biodiversità, e questa diversità di piante, specie e materiale genetico costituisce il tessuto vivente del nostro pianeta. La perdita di biodiversità – di specie vegetali, animali e microrganismi e della diversità genetica – è un’emergenza sia ecologica che economica che deve essere urgentemente affrontata
Le banche centrali e le autorità di regolamentazione prudenziale stanno studiando le implicazioni per la perdita di biodiversità per la stabilità finanziaria, con i responsabili politici che ora classificano la perdita di biodiversità insieme al cambiamento climatico con un livello di rischio elevato.

Business for Nature
A Business Guide to The United Nations Convention on Biological Diversity COP15

Le azioni umane minacciano più specie ora che mai, con un milione di specie in via di estinzione e il 75% della superficie terrestre è stata significativamente alterata dalle azioni umane. Il Global Biodiversity Framework post-2020 mira a trasformare il rapporto dell'umanità con la biodiversità e invertire questa tendenza, consentendo alla società di vivere in armonia con la natura entro il 2050.
Il suo successo significherebbe che "la biodiversità è valorizzata, conservata, ripristinata e saggiamente utilizzata, mantenendo i servizi ecosistemici, sostenendo un pianeta sano e offrendo benefici essenziali per tutte le persone".

20 gennaio 2023

Global Reporting Initiative (GRI)
Biodiversity Standard exposure draft

La bozza di esposizione del GRI Biodiversity Standard rivisto è stata ora approvata dal Global Sustainability Standards Board (GSSB) ed è disponibile per un commento pubblico. L'obiettivo è testare la chiarezza, la fattibilità, la completezza e la pertinenza dello standard redatto. Il commento pubblico va dal 5 dicembre 2022 al 28 febbraio 2023.
La revisione del GRI 304: Biodiversity 2016 è un progetto prioritario per il GSSB. Da quando le informazioni GRI sulla biodiversità sono state riviste l'ultima volta nel 2006, la questione della biodiversità ha ricevuto un'attenzione significativa nell'agenda globale per lo sviluppo sostenibile.
Questo progetto mira a rivedere GRI 304: Biodiversity 2016 per rappresentare le migliori pratiche concordate a livello internazionale e allinearsi con i recenti sviluppi, nonché con gli autorevoli strumenti intergovernativi pertinenti in materia di biodiversità.
Lo standard consentirà a un'organizzazione di divulgare pubblicamente i suoi impatti più significativi sulla biodiversità e su come li gestisce. Questa divulgazione migliora la trasparenza sugli impatti dell'organizzazione e aumenta la responsabilità organizzativa.

19 gennaio 2023

OECD
Biodiversity and development finance

Questo documento fornisce una panoramica delle principali tendenze nel finanziamento dello sviluppo con la biodiversità obiettivi per il periodo 2011-2020, utilizzando i dati statistici OCSE disponibili, varie fonti. Le risorse coperte sono:
Aiuto pubblico allo sviluppo e non agevolato finanziamento dello sviluppo, sia bilaterale che multilaterale, da parte dei membri dell'OCSE Sviluppo Comitato di assistenza (DAC) e non membri, compresi Sud-Sud e Triangolare Cooperazione; finanziamenti privati mobilitati da interventi pubblici; e filantropia privata.
Inoltre, questo documento valuta i finanziamenti forniti dai membri bilaterali del CAS che sono parti della Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica, esaminando come se la sono cavata collettivamente contro l'obiettivo 20 di Aichi sul finanziamento dello sviluppo.

19 gennaio 2023

Agence Française de Développement (AFD)
GLOBAL BIODIVERSITY SCENARIOS: WHAT DO THEY TELL US FOR BIODIVERSITY-RELATED FINANCIAL RISKS?

I rischi associati alla perdita di biodiversità potrebbero avere gravi conseguenze socioeconomiche e finanziarie, almeno pari a quelle imposte dai cambiamenti climatici, oltre a interagire con essi. A causa della potenziale minaccia che rappresentano per la stabilità finanziaria, i rischi finanziari legati alla biodiversità (BRFR) hanno recentemente catturato l'attenzione della comunità finanziaria.
Il documento ha diversi risultati chiave.
1. si concentra sugli scenari di transizione della biodiversità.
2. La maggior parte degli scenari di transizione ecologica sono costruiti in conformità con gli obiettivi della Convenzione sulla diversità biologica (CBD).
3. I percorsi socio-economici condivisi (SSP) non valutano le conseguenze biofisiche della loro ipotesi di crescita economica.
4. Il documento evidenzia la necessità che le banche centrali e le autorità di vigilanza tengano conto delle incertezze inerenti sia ai modelli integrati che agli indicatori di biodiversità.

18 gennaio 2023

World Economic Forum
The Post-2020 Global Biodiversity Framework and What it Means for Business

La biodiversità sta diminuendo più velocemente che in qualsiasi momento della storia umana, minacciando i servizi ecosistemici da cui dipendono le nostre vite e i nostri mezzi di sussistenza. Il Global Biodiversity Framework (GBF) mira a invertire questo declino, con la fornitura di una visione strategica e una tabella di marcia globale per la conservazione, la protezione e la gestione sostenibile della biodiversità e degli ecosistemi fino al 2030.
Il libro bianco fornisce il contesto e le potenziali implicazioni per 10 dei 22 obiettivi d'azione proposti dal GBF che hanno maggiori probabilità di comportare cambiamenti nelle strategie o nelle operazioni aziendali in più settori e presenta casi di studio di aziende che stanno già intraprendendo azioni per mitigare i rischi legati alla natura nelle loro operazioni, investendo al contempo in nuove opportunità di business che contribuiscono positivamente agli obiettivi del GBF.

17 gennaio 2023

Global Partnership on Artificial Intelligence (GPIA)
Biodiversity and Artificial Intelligence. Opportunities & Recommendations for Action

Questo rapporto offre azioni consigli su come governi, ONG, ricercatori e le aziende possono utilizzare l'intelligenza artificiale per supportare l’conservazione della biodiversità.
• per comprendere la biodiversità e le tendenze della biodiversità
• per comprendere i driver della perdita di biodiversità
• per sostenere l'azione politica sulla biodiversità
• per ottimizzare l'azione sulla biodiversità
Sono state quindi sviluppate raccomandazioni dopo un'ampia consultazione con a ampia comunità di portatori di interesse.

12 gennaio 2023

OFI Invest
BIODIVERSITY: Combatting plastic waste to protect the oceans

Per OFI AM e i suoi azionisti assicurativi mutualistici, proteggere gli oceani dall'inquinamento da plastica è una questione essenziale. Eppure, gli impatti negativi della produzione e dell'uso della plastica sulla biodiversità e sugli oceani non sono ancora sufficientemente valutati nelle valutazioni aziendali da parte dei mercati finanziari.
Questo rapporto è il frutto di una campagna di coinvolgimento sul tema dell'inquinamento da plastica e degli oceani condotta dal team di ricerca ESG di OFI AM per conto del suo azionista MACIF e con la preziosa assistenza e l'esperienza condivisa della Surfrider Foundation Europe.
• In primo luogo, presenta alcuni retroscena sui problemi e le sfide sollevato dalla plastica, a causa della sua onnipresenza nella nostra vita di consumatori.
• In secondo luogo, elenca i rischi extra-finanziari derivanti dalla catena del valore della plastica per gli investitori nella gestione dei loro portafogli.
• Infine, descrive in dettaglio la metodologia e i risultati dell'impegno campagna che abbiamo condotto con 19 aziende tra marzo 2020 e maggio 2022.

10 gennaio 2023

MSCI
Biodiversity: The New Frontier of Sustainable Finance

La diversità biologica sta rapidamente diminuendo e sta diventando un rischio materiale per gli investitori. Ciò significa che hanno bisogno di strumenti avanzati per misurare l'impatto e gestire il rischio.
La varietà delle specie viventi della Terra sta diminuendo a un ritmo allarmante a causa dell'attività umana, dalla distruzione dell'habitat all'emissione di gas serra con conseguente cambiamento climatico. La perdita di biodiversità rappresenta una minaccia esistenziale per gli ecosistemi, l'economia globale e, a sua volta, per gli investitori.
In MSCI, abbiamo dedicato decenni a sviluppare metriche e dati per gli investitori globali per misurare i rischi e le opportunità legati ai cambiamenti climatici e ai fattori ambientali, sociali e di governance (ESG). Abbiamo applicato tale esperienza e competenza allo spazio della biodiversità, costruendo nuovi strumenti che sovrappongono i nostri dati ESG ai dati geospaziali per isolare i rischi e identificare le opportunità derivanti da questa erosione.

3 gennaio 2023

bottom of page