Osservatorio ESG

Presentazione di news rilevanti sui temi della Sostenibilità, ESG, climate change,  informazioni non financial e Dichiarazione di carattere non finanziario (DNF ex D.Lgs. 254/2016)

a cura di
Andrea Gasperini, Head of Sustainability AIAF
Sonia Artuso, Financial Analyst CESGA, CIIA, CEFA

AIAF Feedback
Proposta di Direttiva sulla Corporate sustainability reporting

Osservatorio ESG n. 135

AIAF riconosce che questa proposta di Direttiva sulla Corporate Sustainability Reporting (CSRD) del 21 Aprile 2021 rappresenta un passo importante verso un reporting di sostenibilità armonizzato in tutta Europa.
Supporta, pertanto, il mandato dato dalla Commissione europea ad EFRAG di avviare quanto prima il lavoro tecnico necessario per sviluppare progetti di standard di reporting di sostenibilità e richiama l’attenzione sugli aspetti chiave di seguito indicati e ampliati nell’allegato documento che ritiene dovrebbero essere considerati prima dell'applicazione della nuova Direttiva.
 

  1. Coerenza

  2. Tempi

  3. Ambito di applicazione (piccole e medie imprese)

  4. Mandato ad EFRAG per lo standard di rendicontazione della sostenibilità dell'UE

  5. Possibilità di un report di sostenibilità separato dalla relazione sulla gestione

  6. Doppia materialità

  7. Formato digitale e dati machine-readable

  8. Requisiti per il successo

136.png
CRRII PILLAR 3.png

CRRII PILLAR 3  E ESG DISCLOSURE

Osservatorio ESG n. 135

L’adeguamento al regolamento UE 2019/876 sui requisiti patrimoniali (CRRII) e la comunicazione dei fattori ESG hanno un impatto positivo sulle banche favorendo la stabilità finanziaria delle stesse e del mercato dovuta principalmente al miglioramento delle prestazioni di investimento adeguate al rischio e alla regolamentazione europea, che mira a incoraggiare:

  1. Investimenti in attività che reindirizzano i flussi di capitale (anche le riserve) verso investimenti finalizzati a promuovere una crescita sostenibile e inclusiva; 

  2. La gestione dei rischi finanziari imputabili al cambiamento climatico, all'esaurimento delle risorse, al degrado ambientale e alle questioni sociali; 

  3. La trasparenza e una visione a lungo termine delle attività economiche e finanziarie finalizzata e raggiungere gli obiettivi di ripresa economica e sviluppo sostenibile dell'Unione Europea

EMERGING ESG RISK LITIGATION

Osservatorio ESG n. 132

L’AGRICOLTURA SOSTENIBILE NELLE POLITICHE DEGLI INVESTITORI ISTITUZIONALI

Osservatorio ESG n. 131

EU BIODIVERSITY STRATEGY FOR 2030

Osservatorio ESG n. 130

IA E DATI ESG 
NEL PROCESSO DECISIONALE DEGLI INVESTIMENTI

134.png

Osservatorio ESG n. 134

contributo di
Martina Macpherson, Head of ESG Strategy, ODDO BHF Asset Management and Private Equity


Le potenzialità dell’intelligenza artificiale (IA) si sono dimostrate molto utili per gli investimenti in materia ambientale, sociale e di governance (ESG), che spesso si basano su informazioni aziendali annuali divulgate autonomamente, esposte a sfide e pregiudizi inerenti l’attendibilità dei dati e la loro fonte.
Si rende tuttavia necessario un ulteriore lavoro per affrontare i pregiudizi intrinseci negli algoritmi delle analisi di sentiment che sono programmati per replicare e fare riferimento a fattori e modelli esistenti. Se i punti di legame con le definizioni ESG, i KPI ed i report di sostenibilità non sono definiti in modo trasparente, rimarranno pregiudizi e asimmetrie informative che a loro volta possono essere causa di un aumento delle barriere all’ingresso e dei livelli di complessità per gli investitori.

PROPOSTA DI DIRETTIVA RELATIVA AL REPORTING DI SOSTENIBILITÀ AZIENDALE (CSRD)

iStock-1291559727.jpg

Osservatorio ESG n. 133

Il 21 Aprile 2021 la Commissione europea ha pubblicato il testo della proposta di Direttiva sulla Rendicontazione della Sostenibilità che gli Stati membri sono tenuti ad adottare entro il 1° dicembre 2022. La nuova direttiva si applicherà per l'esercizio finanziario che inizia il 1° gennaio 2023 o successivamente.
Novità introdotte nel Reporting di Sostenibilità:
1. Nome di questa forma di reporting
2. Campo di applicazione
3. UE Standard di rendicontazione della sostenibilità
4. Piccole e medie imprese (PMI),
5. Temi della sostenibilità
6. Contenuto /posizionamento Reporting di Sostenibilità
7. Doppia materialità
8. Formato digitale, dati machine-readable
9. Intangibili
10.Audit / Assurance

EBA: PILLAR 3 LA COMUNICAZIONE DEI RISCHI ESG

Osservatorio ESG n. 126

LE LETTURE ESTIVE DI AIAF’S SUSTAINABILITY AND ESG OBSERVATORY

Osservatorio ESG n. 125

A HYDROGEN STRATEGY FOR A CLIMATE-NEUTRAL EUROPE

Osservatorio ESG n. 124

THE ESG ALPHABET SOUP NEEDS A NEW RECIPE

Osservatorio ESG n. 129

AGRICOLTURA, UE E FINANZA SOSTENIBILE IN TEMPI DI CRISI

Osservatorio ESG n. 128

GLI STATI UNITI IN RITARDO SU ESG?

Osservatorio ESG n. 127

FINANZA SOSTENIBILE - OBBLIGO PER I FONDI COMUNI DI AVVISARE I CLIENTI SUGLI ASPETTI SOCIALI E AMBIENTALI

Osservatorio ESG n. 123

CONSULTAZIONE PUBBLICA SULLA REVISIONE DELLA NFRD

Osservatorio ESG n. 122

NEXT GENERATION EU

Osservatorio ESG n. 121

BCE: A GUIDE ON CLIMATE-RELATED AND ENVIRONMENTAL RISKS

Osservatorio ESG n. 120

EUROPEAN UNION - A ROADMAP FOR RECOVERY

Osservatorio ESG n. 119

Osservatorio ESG n. 118

ARCTIC DEVELOPMENT
IN LIGHT OF CLIMATE CHANGE AND THE

COVID-19 IMPACT

Archivio Osservatori